Archivio TRADERE

la memoria della lavorazione del travertino a Rapolano Terme
[cs] [de] [en] [es] [fr

 

 

Il Progetto TRADERE

 









Il Progetto TRADERE è concepito e gestito dalla associazione SAT per conto del Comune di Rapolano Terme (Siena) allo scopo di salvaguardare i saperi dei lavoratori del travertino.

Le cave di travertino e i processi di lavorazione della pietra sono ben conosciute nel territorio di Rapolano Terme fin dal periodo etrusco. A partire dagli anni '50 la domanda del mercato ha lentamente costretto all'abbandono della lavorazione manuale per adottare sistemi industriali.

TRADERE intende garantire la trasmissione dei saperi e delle pratiche tradizionali dei lavoratori della pietra alle generazioni future a partire dalla costituzione di un Archivio a loro dedicato allo scopo di:

  • raccogliere materiale storico audiovisivo e provvedere alla sua digitalizzazione
  • documentare gli odierni processi produttivi e l'attuale stato delle cave come testimonianza per il futuro
  • realizzare interviste video ai lavoratori della pietra
  • condurre un censimento dei manufatti in travertino locale realizzati da scalpellini locali e promuovere la loro tutela
  • promuovere un censimento dei macchinari e attrezzi abbandonati e promuovere la loro conservazione
  • stimolare le istituzioni al fine di creare un museo dei manufatti e delle macchine emersi dai censimenti
  • stimolare le istituzioni al fine di creare un ecomuseo delle cave di travertino
  • The 1:1 fake website provides male and female wearers swiss made replica watches for US online.

Il progetto TRADERE è stato presentato al pubblico nel 2009 con un convegno e la proiezione di 'Parole di Pietra', la prima produzione video dell'Archivio. 
Nel 2010 è stato presentato il video dedicato alla Scuola di Avviamento Professionale di Serre per scalpellini
Nel 2011 è stata promossa una conferenza per la proiezione del video 'Cave in lotta!' sulle lotte operaie nelle cave di travertino di Rapolano. 
Nel 2012 è stato pubblicato il libro 'di Terra e di Pietra'. 









back